Index of /person/MoggiE/LP/Palamidessi

[ICO]NameLast modifiedSizeDescription

[DIR]Parent Directory  -
[TXT]PL-lezione11.html15-Nov-1997 15:07 2.4K
[TXT]PL-lezione8.html10-Nov-1997 19:56 4.6K
[TXT]PL-lezione3.html25-Nov-1997 15:38 5.8K
[TXT]PL-lezione12.html16-Nov-1997 10:54 8.0K
[TXT]PL-lezione4.html28-Oct-1997 12:58 10K
[TXT]README.html03-Apr-1998 19:32 11K
[TXT]PL-lezione2.html27-Oct-1997 21:19 14K
[TXT]PL-lezione1.html26-Nov-1997 16:40 16K
[TXT]Esercizi.html01-Dec-1997 18:21 23K
[   ]PL-lezione14.ps18-Nov-1997 13:00 61K
[   ]PL-lezione13-15.ps19-Nov-1997 13:50 91K
[   ]Swi-Prolog.manual.ps27-Nov-1996 16:29 932K

A.A. 97-98. Corso di Linguaggi di Programmazione

Anno Accademico 97/98

Corso di

Linguaggi di Programmazione

Docenti: Professor Eugenio Moggi e Professor Catuscia Palamidessi.

Per le informazioni generali riguardanti il corso, consultare la pagina web mantenuta da Moggi. Qui di seguito si trovano informazioni, dispense etc. relative alle lezioni svolte da Palamidessi.

[ Compitino di LP] [ Esercizi di preparazione al compitino ]

Programmazione Logica

Libri consigliati:

Per gli argomenti che in questi testi non sono trattati, o sono trattati in modo insufficente, si renderanno disponibili delle dispense.

Per le esercitazioni di laboratorio sul Prolog: E' disponibile sulle macchine Linux l'interprete Swi-Prolog, che si attiva col comando pl. Per il suo funzionamento vedi il Reference Manual di Jan Wielemaker Swi-Prolog.


Programmazione Object-Oriented

Libro consigliato: "Programming Languages", di Ravi Sethi. Meglio la seconda edizione, pubblicata da Addison Wesley.
Il paradigma Object Oriented e' trattato nella parte terza (capitoli 6 e 7) della seconda edizione. Tale materiale si trova anche nella prima edizione (tradotta in italiano), ma e' organizzato meno bene.


Compitino

Il compitino di Programmazione Logica si terra' venerdi' 5 dicembre dalle 9 alle 12 / 12:30 nelle aule 710 e 218. Le lezioni di Basi di Dati e Fisica di venerdi' 5 saranno spostate: si terranno al posto di LP in aula 710 nei giorni mercoledi' 3 dicembre (11-13) e martedi' 16 dicembre (11-13) rispettivamente.

Attenzione: Gli interessati sono pregati di iscriversi, scrivendo il loro nome e cognome nell'apposito foglio appeso alla porta dell'aula 710.

Nei giorni 1, 2 e 4 dicembre, durante le ore di lezione, si svolgera' attivita' di preparazione al compitino. Cio' consistera' nello svolgimento di esercizi simili a quelli che verranno dati nel compitino. Si consiglia gli studenti interessati a cercare di svolgere per conto loro tali esercizi, prima di vedere lo svolgimento del docente.
Nota: Gli esercizi del gruppo (A) saranno svolti in classe il primo dicembre, quelli del gruppo (B) il 2 dicembre, e quelli del gruppo (C) il 4 dicembre.

I candidati che riportano un voto sufficiente possono decidere di far valere il compitino come parte integrante dell'esame finale del corso. In altre parole, il candidato che ha ottenuto un voto sufficiente, ed e' soddisfatto di tale voto, puo' chiedere di essere esonerato dallo svolgimento delle parti su Programmazione Logica sia allo scritto che all'orale dell'esame finale. Per tali parti varra' allora il voto del compitino (ovviamente normalizzato).

Note:
1) Per "voto sufficiente" si intende "almeno 18".
2) Durante il compitino e' permesso consultare testi e appunti.
3) Nel compitino ci saranno esercizi di programmazione e domande "di teoria", quali ad es.
- Dire qual'e' il minimo universo di Herbrand del programma P = ...
- Costruire l'albero SLD con regola di selezione rightmost per il goal G =...
- Il secondo teorema di completezza dice che ... . Esibire un esempio che mostri che in generale non si puo' ottenere proprio sigma come cas, ma solo una sostituzione piu' generale.
4) Gli esercizi e le domande potranno vertere su tutti gli argomenti trattati nelle lezioni 1-16 della parte di Programmazione Logica (quindi anche LP con delay, CLP, e CCP).
5) Oltre agli esercizi "normali", valevoli ai fini del voto, ci saranno uno o piu' esercizi "difficili". Questi ultimi non avranno valore ai fini del voto, ma solo ai fini dell'eventuale lode. In altre parole, il candidato puo', se vuole, provare a risolvere tali esercizi (naturalmente si consiglia di farlo solo dopo aver svolto gli altri). Se lo svolgimento di tali esercizi risultera' brillante, ne sara' tenuto conto al momento dell'esame finale per l'assegnazione dell'aventuale lode.

I candidati dovranno dichiarare al professor Moggi la loro decisione riguardo al valersi o meno del voto del compitino prima del sostenimento dell'esame finale.


Per commenti e suggerimenti su questa pagina si prega di scrivere a Catuscia Palamidessi: catuscia@disi.unige.it

Ultima modifica: 30 novembre 1997.