Date: Fri 24 Sep
Time: 15.00
Place: Aula 214

Speaker: Isabella Merlo
Title: UML e ODMG: un matrimonio riuscito?

Abstract. I sistemi per la gestione di basi di dati orientate agli oggetti sono sul mercato dal 1987 e molti di essi hanno raggiunto una qualita' confrontabile ai sistemi per la gestione di basi di dati relazionali. Nonostante cio', la mancanza di uno standard per le basi di dati orientate agli oggetti ha comportato un notevole svantaggio nella competizione di queste con i sistemi relazionali. ODMG, Object Database Management Group, e' un consorzio stabilito nel 1991 fra le aziende maggiori produttrici sul mercato di basi di dati orientate agli oggetti, con lo scopo di sviluppare degli standard per questo tipo di sistemi. Lo scopo di ODMG e' quello di definire una specifica che potesse permettere di scrivere schemi e applicazioni portabili per le basi di dati orientati agli oggetti. Sempre rimanendo nell'ambito del paradigma orientato agli oggetti, UML, Unified Modeling Language, si sta affermando come il linguaggio del futuro, anch'esso orientato agli oggetti, per l'ingegneria del software. Esso infatti permette, grazie al suo ricco potere espressivo, di progettare sistemi software complessi. In un sistema per basi di dati la progettazione, cioe' come organizzare i dati, svolge un ruolo cruciale. Come e' noto in letteratura, ogni eventuale cambiamento allo schema di una base di dati, sia esso relazionale o ad oggetti, e' problematico una volta che il sistema sia in uso. Con il presente seminario ci proponiamo di capire come UML possa essere utilizzato per progettare schemi per basi di dati orientate agli oggetti conformi allo standard ODMG e di confrontare il potere espressivo dei due linguaggi.